Verso la 1° Giornata Nazionale dell’Energia

Si terrà a Roma venerdì 19 giugno l’appuntamento dedicato all’efficienza e riqualificazione del patrimonio edilizio

(Source: Rinnovabili.it) – Energia ed edilizia. Un binomio praticamente inscindibile che sta mutando però nel tempo le sue caratteristiche principali, da sempre particolarmente energivoro, il settore delle costruzioni sta dimostrando di non solo aver imparato la lezione dell’efficienza energetica ma anche di starla inglobando lentamente nel proprio DNA. Il merito almeno in Europa è soprattutto delle ultime provvedimenti comunitari, coma la direttiva 2010/31/UE sulla “Prestazione energetica nell’edilizia” che prevede che dal 2021 tutti i nuovi edifici debbano essere a energia quasi zero (NZEB) o la direttiva 2012/27/ UE sull’Efficienza Energetica che prevede una strategia a lungo termine per mobilitare investimenti nella ristrutturazione dei parchi edilizi nazionali. Per capire l’anatomia di questo cambiamento e gli scenari futuri che si aprono per il comparto a Roma si terrà il prossimo venerdì la 1a Giornata Nazionale dell’Energia. L’appuntamento, dedicato all’efficienza e riqualificazione del patrimonio edilizio, è stato organizzato dal CNI – Consiglio Nazionale degli Ingegneri, in collaborazione con ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, e la FINCO – Federazione industrie prodotti, impianti, servizi ed opere specialistiche per le costruzioni.

Nel corso della Giornata, con il contributo di esperti appartenenti a vari settori, si analizzeranno i diversi aspetti dell’evoluzione sopracitata, affrontando il tema della ricerca e dell’innovazione nel campo delle tecnologie energetiche. Sarà così possibile tracciare una panoramica dei nuovi prodotti e tecnologie per l’involucro e gli impianti tecnici, dei sistemi di monitoraggio intelligente e di building automation e delle strategie di gestione dell’energia. Saranno inoltre trattati gli aspetti relativi all’evoluzione della legislazione e della normativa tecnica, presentati i nuovi concetti relativi all’edificio a energia quasi zero, i nuovi requisiti di prestazione energetica e gli strumenti di incentivazione, affrontando anche la questione delle nuove figure professionali (EGE, REDE, valutatore della sostenibilità, esperto di building energy simulation, etc.) e la definizione di nuovi curricula formativi. L’appuntamento è a Roma, il 19 giugno al Centro Congresso Frentani.