In Uruguay la scuola nata dal riciclo di pneumatici, bottiglie e lattine

 

[Source: greenme – Scritto da Marta Albè  4 Febbraio 2016]

 

Dal 1° febbraio 2016 è iniziata la costruzione della prima scuola 100% ecosostenibile dell’America Latina. Per la realizzazione dell’edificio, oltre ai materiali tradizionali, si ricorrerà al riciclo di pneumatici, bottiglie, lattine e cartone.

 

L’edificio, innovativo e autosufficiente, accoglierà i bambini della zona, che così potranno frequentare la scuola. Ospiterà circa un centinaio di alunni che avranno l’occasione di vivere un contatto diretto con l’ambiente e la natura.

 

La scuola si adatta alla zona rurale in cui è stata collocata e consentirà ogni giorno alla comunità locale di comprendere meglio l’utilizzo delle risorse naturali e il rispetto dell’ambiente. La nuova scuola rurale vuole promuovere soprattutto l’educazione e l’innovazione sostenibile, per un nuovo stile di vita.

 

La costruzione della scuola avverrà grazie all’intervento di Earthship Biotecture, realtà guidata dall’architetto statunitense Michael Reynolds. L’edificio nascerà nella località di Jaureguiberry, un villaggio costiero nel dipartimento di Canelones, in Uruguay, in cui vivono circa 500 persone con molti bambini in età scolare.

 

Fin dal 2014 è attivo il coinvolgimento di bambini, insegnanti, genitori e semplici cittadini nella nascita della nuova scuola rurale. Potranno partecipare al progetto per renderlo unico e per adattarlo alle proprie esigenze.