SISTRI: rimborso contributi alle aziende

Al via il rimborso da parte dello Stato dei contributi versati dalle imprese della filiera dei rifiuti per l’iscrizione al SISTRI, il sistema di tracciabilità dei rifiuti pericolosi, per gli anni dal 2010 al 2012, tramite restituzione o compensazione sui futuri oneri da versare.. Ad annunciarlo è stato il sottosegretario di Stato all’Ambiente, Silvia Velo, in risposta a una interrogazione parlamentare presentata alla Camera dall’on. Patrizia Terzoni (M5S). Si tratta di contributi indebitamente versati dalle imprese per il SISTRI che negli anni 2010, 2011, 2012 non ha operato.

Restituzione contributi
Per questi oneri versati a titolo di iscrizione al SISTRI, rivela Velo:

«Sono in fase di studio le modalità operative per poter definire un piano di interventi finalizzati alla loro restituzione o alla compensazione, laddove ne ricorrano i presupposti».

Secondo le stime Confartigianato si tratta di circa 250 milioni di euro tra oneri e apparecchiature digitali mai entrate in funzione, dei quali 70 milioni solo per i contributi. (Read More)