SISTRI: nuovo sistema senza rimborsi

Il sistema di tracciabilità SISTRI esteso a tutti i rifiuti e soggetti, semplificato in modo da agevolarne l’utilizzo, ma senza rimborsi per le imprese che hanno versato contributi senza usufruirne a causa dei continui rinvii legislativi: sono le precisazioni sono del Sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo in Commissione alla Camera. La Consip, intanto, ha già inviato le lettere per la partecipazione alla procedura di aggiudicazione ristretta. A questo passaggio, «seguiranno gli ulteriori procedimenti amministrativi dettati dal Codice dei contratti pubblici con le specifiche tempistiche e modalità».

Il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti dovrà rispettare una serie di criteri, fissati nel Capitolato tecnico, che tengano conto degli esiti della consultazione pubblica sul SISTRI svolta da Consip.

E’ prevista ad esempio l’eliminazione di strumenti precedentemente utilizzati, come la blackbox, la scatola nera. L’obiettivo, come spiegato dal Ministero dell’Ambiente con l’apertura della gara, è di «un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti tecnologicamente avanzato, efficace e in grado di rappresentare per le imprese, le cui istanze sono state pienamente recepite, la garanzia di operare nella trasparenza e nella legalità». (Read More)