Sistemi accumulo: nuove batterie verdi più sicure ed economiche

Nel settore dell’energia verde, delle rinnovabili, il concetto dello stoccaggio è molto importante, perché si tratta di fonti che non danno una regolarità di fornitura. Accumulare l’energia prodotta quando abbondano sole e vento è perciò fondamentale perché l’uso delle rinnovabili si diffonda su vasta scala. Per questo si stanno studiando sempre nuovi tipi di batterie, più efficienti, ma anche più sicure ed economiche.

È appena uscito su Science uno studio realizzato dall’Università di Harvard, che ha portato alla realizzazione di una batteria a flusso, realizzata con sostanze chimiche non tossiche, non infiammabili, non corrosive e pure economiche.

Questa nuova batteria sicura e a ridotto impatto ambientale è stata scoperta dal borsista post-dottorato Michael Marshak e da Kaixiang Lin, laureatosi all’Università di Harvard, insieme a Roy Gordon, professore di chimica e di scienza dei materiali presso la stessa università.

È stata scelta la batteria di flusso perché rispetto a quelle con elettrodi solidi immagazzina energia nei liquidi contenuti nei serbatoi esterni, come avviene nelle celle a combustibile. In tal modo la quantità di energia che può essere accumulata può aumentare semplicemente utilizzando vasche di dimensioni maggiori. (Read More)