Rinnovabili, nel 2015 record di investimenti

Il prezzo del petrolio è crollato, ma le energie rinnovabili continuano a espandersi. Nel 2015, in fatti, gli investimenti in fonti di energia pulita hanno fatto registrare un nuovo record. Si parla di 328,9 miliardi di dollari, una crescita del 4% rispetto ai 315,9 miliardi di dollari del 2014, che significa il superamento del record precedente, stabilito nel 2011 con circa 318 miliardi di dollari. Metà della nuova potenza elettrica nel mondo arriva da eolico e fotovoltaico. È quanto emerge dai dati diffusi da Bloomberg New Energy Finance (BNEF) nel suo report sul 2015.

Dal 2004 gli investimenti che hanno coinvolto le fonti rinnovabili sono state sei volte superiori rispetto a dieci anni prima. Questa crescita è stata inarrestabile nonostante diversi fattori contrari, come la caduta verticale dei prezzi delle energie fossili, il calo degli investimenti nel settore fotovoltaico, la ripresa del dollaro e il rallentamento dell’economia europea.

Il presidente di Bnef, Michael Liebreich, ha dichiarato che si tratta di “una risposta netta” a tutti i pessimisti che, a fronte di una maggiore convenienza dei combustibili fossili,si aspettavano uno stallo delle energie pulite. Questo fenomeno si spiega, con gli innegabili punti di forza delle energie rinnovabili. Fonti come l’energia solare e quella eolica si stanno rivelando sempre più competitive. Oggi, inoltre, anche molti paesi di sviluppo possono adottarle perché si tratta di fonti di energia che diventano rapidamente operativi e aiutano l’autonomia delle singole nazioni rispetto all’andamento, spesso volatile dei prezzi delle fossili. “È molto difficile che queste tendenze si invertano, anche alla luce dell’accordo sul clima raggiunto a dicembre a Parigi”, ha sottolineato Liebreich. (Read More)