Premio Generatori di Valori 2014

[BAMBINO OGGI UOMO DOMANI ONLUS] – L’edizione 2014 del Premio “Giovane Generatore di Valori”, è stato assegnato a Elisa Cifola e Yari Paoloni, due ragazzi quindicenni di Roma, campioni italiani di danza sportiva che si sono particolarmente distinti quali portatori dei valori connessi all’impegno sportivo, in particolare, la lealtà nella competizione. Il premio è stato istituito dalla onlus “Bambino Oggi…Uomo Domani”, associazione da anni impegnata nelle scuole per promuovere tra i giovani i valori più sani, primi fra tutti, l’assunzione del senso di responsabilità e lo spirito di sacrificio.

L’edizione di quest’anno ha visto coinvolti, in particolare, numerosi giovani impegnati in attività artistiche. L’attestato accompagnato da un dono (un orologio vintage, simbolico ponte nello spirito della Onlus, tra passato, presente e futuro) è stato consegnato dalla presidente dell’associazione, Orietta Matteucci. “Il premio Giovane Generatori di Valori – ha ricordato Matteucci – si inquadra nel progetto primario “Comunichiamo Positivamente” che la Onlus porta avanti a livello volontaristico nelle scuole pubbliche con l’obiettivo di incentivare, attraverso laboratori esperienziali, lo sviluppo delle competenze comunicative empatiche e prosociali degli insegnanti e dei genitori. Un obiettivo arduo da raggiungere per i diversi ostacoli quali diffidenza, paura di mettersi in gioco, abitudine e forse assuefazione ai fatti negativi che accadono ogni giorno; auto-convinzione che i problemi riguardino solo il vicino di casa. Ostacoli che, peraltro, sono all?origine dello scarso senso di responsabilità civile e della crisi di valori che affliggono la società odierna. Elisa e Yari trasmettono invece un messaggio forte e positivo, non solo ai loro coetanei”.
Al progetto, in atto nelle scuole già dal 2009, è stato concesso il patrocinio gratuito della Regione Lazio e dell’Assessorato alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità di Roma Capitale, il supporto della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Interpersonale, del Centro Servizi Volontariato Lazio ed è autofinanziato dalla Onlus e dal lavoro degli psicologi volontari”. “Io e Yari” ha dichiarato Elisa Cifola “abbiamo compiuto da poco quindici anni e ne avevamo solo sei quando ci siamo conosciuti. Da allora abbiamo affrontato ore e ore di infiniti allenamenti e non contiamo più i km che abbiamo fatto con i nostri genitori in giro per l’Italia e all’estero per gareggiare in varie competizioni. Tanto impegno, tanta costanza e tanti sacrifici, anche da parte dei nostri genitori, ci hanno permesso di ottenere buoni risultati – tre volte campioni italiani e più volte vice – e di perseguire il nostro sogno di diventare campioni a livello internazionale. Certo, non è facile conciliare gli studi, gli allenamenti, le gare; rimane pochissimo tempo per la famiglia e per gli amici…ma se per voi vederci ballare è una gioia…allora va bene così!!!”.

Alla premiazione hanno presenziato il Prof. Andrea Pagani Direttore scientifico della Onlus e autore del libro “Il successo professionale 2.0? ha sottolineato che “non è prevista l’educazione a interagire con gli altri, né a riconoscere emozioni e bisogni. Inoltre l’inefficienza di strumenti culturali antichi proposti dalla scuola e la mancanza di programmi di aggiornamento generano apatia e disinteresse in molti allievi e insegnanti. Troppo spesso i computer e i video sostituiscono l’accudimento genitoriale, esponendo i ragazzi a ciberdipendenze. Se a tutto ciò aggiungiamo i dati allarmanti forniti dal CNR che indicano che dai 12 anni uno studente su 4 utilizza gli spinelli, 16.000 sono schiavi dell’eroina, 55.000 della cocaina, appare chiaro che è arrivato il momento di interrogarci sul disagio, la solitudine, la dispersione scolastica. La Onlus lo ha fatto e per questo abbiamo ideato il progetto “Comunichiamo PositivaMente”. Daniela Troina ingegnere e artista, adesso anche un’imprenditrice che ha creato il marchio Dm per dimostrare che si può iniziare una nuova impresa anche in momenti di crisi; Rita Volponi avvocato e scrittrice che con il romanzo “Anime inquinate” si è classificata seconda al Concorso nazionale letterario, un Thriller psicologico in cui tenta di evidenziare come le violenze subite da piccoli possano indurre l’insorgenza di psicopatologie anche gravi. Ai promettenti artisti di domani, un dono davvero speciale un orologio vintage quale ponte tra passato presente e futuro, chiaramente nello spirito della Onlus.
“Il premio Giovane Generatori di Valori” è una delle attività della Onlus” ha affermato Orietta Matteucci presidente di Bambino Oggi…Uomo Domani Onlus, “auspico che Elisa e Yari siano considerati un punto di riferimento e un esempio da imitare dalle nuove generazioni e non solo da queste. Colgo l’occasione per ricordare che il Progetto è gratuito nelle scuole e che ha l’obiettivo di aumentare le competenze empatiche e prosociali degli insegnanti e dei genitori, che potranno poi trasmettere ai bambini. L’obiettivo è arduo da raggiungere perché dobbiamo superare diversi ostacoli quali diffidenza, paura di mettersi in gioco, l’abitudine e forse anche l’assuefazione ai fatti negativi che accadono ogni giorno, la convinzione che i problemi riguardino solo il vicino di casa, ostacoli che, tuttavia, sono all’origine della crisi di valori che sta affliggendo la nostra società”.
Tra il folto e qualificato pubblico, molti ospiti: Roberta Ammendola redattrice del TG3; Concettina Bartolomei pittrice che ha donato una sua opera alla Onlus; Franca Itri past president Civitan Roma Tevere; Mario Gallo internista ginecologo appassionato di bionergetica; Massimo Persia tossicologo, ginecologo direttore ufficio SERP di Tivoli-Guidonia; Anna e Raffaele De Giulio; De Divitiis Nelson; Adriana Russo, Giancarlo Segatel; Gianni Lombardi; Anna Maria Paganini.