Papa Francesco ha annunciato di persona una nuova enciclica sull’ambiente, sull’ecologia e preme per un accordo sul clima

Ecologia celeste 

[tekneco.it] Arriverà entro l’estate la nuova enciclica che Papa Francesco dedicherà al tema dell’ecologia, dell’ambiente e della salvaguardia del Creato. É stato proprio il pontefice ad annunciarlo, – come ha riferito l’Osservatore Romano – durante uno scambio d’idee con i giornalisti che lo accompagnavano nel viaggio in aereo dallo Sri Lanka lo portava nelle Filippine, durante il viaggio apostolico in Asia.
«Il Papa – scrive il quotidiano vaticano l’Osservatore Romano – ha ribadito la sua convinzione che l’uomo troppo spesso schiaffeggi la natura, credendosi in qualche modo padrone della Terra. E ha citato ancora una volta il detto di un vecchio contadino, secondo il quale Dio perdona sempre, gli uomini perdonano qualche volta, mentre la natura non perdona mai».
Per quanto riguarda i contenuti dell’enciclica, «Francesco ha dapprima ricostruito l’iter della sua elaborazione: una bozza iniziale, preparata dal cardinale Turkson e dai suoi collaboratori, è stata poi lavorata dallo stesso Pontefice anche con il ricorso a qualche aiuto e quindi affidata ai teologi per una revisione. Dopo ulteriori passaggi, che coinvolgono la Congregazione per la Dottrina della Fede, la Segreteria di Stato e il teologo della Casa pontificia, a marzo il Papa vi si dedicherà per una settimana intera, con l’obiettivo di consegnarla per le traduzioni nelle varie lingue entro la fine del mese, contando di poterla pubblicare tra giugno e luglio».
Qualche giorno fa Papa Francesco si era già espresso sull’ambiente e nello specifico sul clima. «L’elaborazione di un nuovo accordo sul clima è davvero urgente», aveva detto il Pontefice rivolgendosi agli ambasciatori accreditati presso la Santa Sede e ricevuti nel Palazzo Apostolico Vaticano per la tradizionale cerimonia dello scambio di auguri di inizio anno con il Corpo diplomatico. E proprio in questa occasione era trapelato dagli ambienti vaticani la notizia della prossima enciclica sull’ecologia.