La metro di Londra diventa riciclona: recuperata l’energia dei treni in frenata

Si può riciclare tutto, anche l’energia prodotta dai treni in frenata. Lo sa bene la città di Londra che ha completato i test di un nuovo sistema in grado di raccogliere e riciclare l’energia delle frenate, utilizzandola per alimentare treni e stazioni per oltre due giorni a settimana.

London Underground ha utilizzato il nuovo sistema ‘inverter’ nella sottostazione di Cloudesley Road sulla linea Victoria per cinque settimane. Già dopo soli 7 giorni di funzionamento, la nuova tecnologia aveva recuperato l’energia sufficiente ad alimentare una stazione grande come Holborn per più di due giorni. Si tratta della prima tecnologia di questo tipo a livello mondiale dedicata alle metropolitane.

Il sistema potrebbe consentire a London Underground di far risparmiare alla società dei trasporti pubblici, la Transport for London (Tfl), circa il 5 per cento sulla bolletta energetica. Poco, verrebbe da dire ma si tratta pur sempre di 6 milioni di sterline, cifra che verrebbe reinvestita nel miglioramento del trasporto pubblico.

Senza contare la riduzione della carbon footprint, l’impronta di carbonio. I risultati hanno mostrato che il sistema è in grado di produrre fino a 1 MWh di energia al giorno, sufficiente per alimentare 104 case ogni anno. (Read More)