Rinnovabili: energia dal calore degli oceani, succede alle Hawaii

Il 21 agosto scorso è stata inaugurata nell’isola di Hawaii, la più grande opera adenergia talassotermica al mondo. Si tratta di un processo definito Ocean Thermal Energy Conversion (OTEC), che sfrutta il gradiente termico dell’oceano, ovvero la differenza di temperatura esistente tra le acque superficiali e quelle profonde.

A realizzare l’opera è stata la Makai Oceaan Engineering, una società locale che si occupa anche di energie rinnovabili. L’impianto è stato realizzato presso il Natural Energy Laboratory of Hawaii Authority (NELHA) e sarà in grado di produrre 100 kW di potenza in modo sostenibile, una quantità sufficiente per alimentare circa 120 case per un anno.

Quello che accade è che l’acqua calda superficiale, ad una temperatura di circa 25° C entra in un evaporatore, i vapori prodotti poi passano attraverso una turbina che produce elettricità che entra nella rete. (Read more)