Le crescenti sfide nella Supply Chain a livello globale

[Source: SCM Portal – Daniele Meldolesi, CPIM, CSCP] La realtà di questi ultimi anni ed i cambiamenti strutturali all’interno dell’economia e dei diversi mercati, impongono un ripensamento continuo e profondo delle Supply Chain aziendali e del ruolo del Supply Chain Manager. Gli elementi principali che caratterizzano le imprese in questo periodo possono essere sintetizzati in mercato globale e variabilità della domanda.

Mercato Globale
Il mercato globale consente di cogliere nuove opportunità e di fare meglio leva sul ciclo di vita del prodotto: dall’altro canto spinge, però, le aziende a cercare nuovi vantaggi competitivi e ad estendere i confini della propria Supply Chain. Quest’ultima ha bisogno di essere progettata in maniera “Resiliente”, trovandosi esposta a diversi e nuovi tipi di rischi (esempio geopolitici o derivanti da catastrofi ambientali).

Variabilità della domanda
Le forti fluttuazioni della domanda di beni e servizi spingono l’azienda ad avere solidi processi per rivedere prontamente le proprie tattiche e i piani funzionali e cogliere nuove opportunità. Occorre quindi che l’azienda lavori sul forecast accuracy ma anche che sviluppi una forte reattività all’interno dell’organizzazione. Tutte le funzioni sono sempre più chiamate a condividere e discutere insieme e con regolarità le tattiche dell’azienda in materia di prodotti nuovi ed esistenti, rivedendo con cadenza mensile i piani di Marketing, R&D, Supply Chain, Cash Flow e Investimenti. Sales & Operations Planning e Integrated Business Planning (IBP) sono i processi che possono rispondere con efficacia a queste esigenze: la loro implementazione ha bisogno però di un forte Sponsor e di un Supply Chain Manager di grande competenza e Leadership.

Le sfide nella Supply Chain ed il ruolo del Supply Chain Manager
Diventa quindi imperativo saper progettare una Supply Chain con le caratteristiche di Reattività, Velocità e Resilienza. La progettazione della Supply Chain richiede la scelta di Partner affidabili e spesso globali, la gestione ottimale delle loro connessioni, oltre che l’individuazione delle aree di creazione del valore. Questa è la vera sfida che si trova oggi a fronteggiare il Supply Chain Manager, al quale si richiedono forti competenze tecniche e soft skills. APICS ha creato un modello che spiega molto bene quali sono le competenze che un Supply Chain Manager deve avere per creare valore all’interno della propria azienda: tali competenze si avvicinano ad un livello talmente evoluto, che sempre più CEO di organizzazioni vengono scelti nella famiglia della Supply Chain.

Le crescenti sfide a livello globale ed il ruolo del Supply Chain Manager saranno oggetto dell’intervento di Abe Eshkenazi, CEO di APICS, il prossimo 19 febbraio a Milano, presso l’Hotel Rosa Grand, all’interno del seminario organizzato da Advance School in occasione della consegna del Country Supply Chain Excellence Award for APICS Training. Questo anno il prestigioso premio verrà consegnato alle seguenti aziende che si sono distinte per il loro impegno nella formazione APICS e per i risultati raggiunti: STMicroelectronics, Pibiviesse CIRCOR e Cybertec. Un premio speciale per l’innovazione verra’ riconosciuto al CUOA Business School, per aver progettato un Executive Master in SCM, ormai alla 6^ edizione, basato sul Body of Knowledge di APICS.

Interverranno durante il seminario:

  • Stefano Tornaghi, CPIM, VP Operations di Pibiviesse CIRCOR
  • Alberto Della Chiesa, CPIM, VP, Company Supply Chain Manager di STMicroelectronics

per illustrare le sfide che si trovano a fronteggiare in un’azienda globale.

Il seminario si concluderà con una tavola rotonda con le aziende premiate, con moderatore Pietro Romano, Professore associato di organizzazione dei Sistemi logistici, Sviluppo prodotto e Marketing industriale dell’Università degli Studi di Udine. Il seminario è aperto a tutti e avrà inizio alle 17:30.

Per programma e iscrizioni:
http://www.advanceschool.org/Supply-Chain-Award-Italia.aspx

Per maggiori informazioni
Anne Simone Pfister
a.pfister@advanceschool.org