Convegno MatER 21-22 maggio 2015
“TENDENZE E INNOVAZIONINELLA GESTIONE DEI RIFIUTI”
Politecnico di Milano, Polo Territoriale di Piacenza –Aula A– via Scalabrini 76 –Piacenza

I rifiuti sono comunemente percepiti in modo negativo, e il loro trattamento genera preoccupazione sotto svariati punti di vista: sanitario, sociale, etico, energetico, ambientale, economico. È però essenziale che anch’essi – al pari degli altri prodotti del sistema economico – possano essere gestiti in modo sostenibile.

Il Centro Studi MatER (Materia &Energia da Rifiuti), attivo dal 2011, è stato costituito nella consapevolezza che il recupero di materia e di energia è la chiave per far sì che i rifiuti, anziché fonte di preoccupazione, possano diventare preziosa risorsa, contribuendo a identificare le scelte più efficaci per una gestione sostenibile.
MatER ha sede presso il Consorzio LEAP, promosso dal Politecnico di Milano per ricerca e trasferimento tecnologico nell’area Energia-Ambiente. La direzione scientifica è garantita dal sostegno dei Dipartimenti di Energia e di Ingegneria Civile ed Ambientale (DICA) del Politecnico di Milano. Federambiente coordina il sostegno delle principali aziende pubbliche che operano nel settore rifiuti.
MatER nel corso degli anni ha stabilito collaborazioni con una serie di centri di ricerca che in tutto il mondo perseguono la gestione sostenibile dei rifiuti. Tra essi il Global Waste-to-Energy Research and Technology Council (GWC), una rete costituita su iniziativa del centro WTERT (Waste-to-Energy Research and Technology) attivo da oltre 10 anni presso la Columbia University di New York.

Il Convegno MatER 2015 è stato realizzato alla luce del successo della prima edizione del 2013, e vuole essere un’occasione di aggiornamento e confronto tra università, associazioni e aziende che effettuano ricerche e operano nel campo della prevenzione e gestione dei rifiuti.
Il convegno si articola in quattro sessioni più una sessione introduttiva, ciascuna delle quali sarà aperta da un keynote-speaker di rilievo internazionale. I temi delle sessioni sono:

  • Sessione introduttiva: evoluzione e tendenze nella gestione dei rifiuti;
  • Sessione 1: Prevenzione dei rifiuti e recupero di materia;
  • Sessione 2: Aspetti ambientali;
  • Sessione 3: Recupero di energia;
  • Sessione 4: Aspetti economici.


In ogni sessione studiosi, operatori di impianti e rappresentanti di aziende approfondiranno le diverse tematiche. Di seguito viene fornita una breve descrizione dei temi trattati.

BREVE DESCRIZIONE DELLE TEMATICHE TRATTATE
Sessione introduttiva. Rappresentanti istituzionali regionali discuteranno le strategie e le prospettive per la gestione dei rifiuti nelle rispettive realtà. Saranno inoltre presenti rappresentanti di associazioni nazionali che discuteranno luci e ombre delle attuali modalità di gestione: ing. Gianluca Cencia, Direttore di Federambiente (Federazione Italiana Servizi Pubblici Ambientali) e Rosa Filippini, presidente uscente dell’associazione ambientalista “Amici della Terra” dopo venti anni di proficua attività.

Sessione 1. Il prof. Brunner, relatore di apertura della sessione e studioso di fama internazionale, condividerà con i presenti la propria visione per un’efficace strategia di gestione dei rifiuti; inoltre verranno presentati due progetti, sviluppati in ambito universitario, sulla prevenzione dei rifiuti e sul ruolo del trattamento meccanico biologico dei rifiuti. Saranno anche descritti l’innovativa esperienza di simbiosi industriale per dare nuova vita agli scarti dei processi industriali in Emilia Romagna e il riciclo delle plastiche miste messo a punto da Revet Recycling.

Sessione 2. Gli aspetti ambientali sono da sempre un punto molto delicato della gestione dei rifiuti in Italia, per quanto riguarda l’accettazione sociale: il relatore di apertura prof. Tipaldo illustrerà le ricerche sociologiche condotte sul termoutilizzatore di Torino. A seguire, verranno presentati esempi di impatti ambientali legati all’evoluzione tecnologica e monitoraggi delle emissioni condotti su alcuni termoutilizzatori italiani. Verranno anche evidenziati impatti ed emissioni da impianti di trattamento meccanico biologico e di riciclo, e, infine, sarà presentato l’impatto della gestione dei RAEE in Lombardia.

Sessione 3. Il recupero di energia è introdotto dal relatore di aperturaing. Van Klink, che proporrà un aggiornamento, a livello europeo, sul recupero di energia da rifiuti. Verrà approfondita la misura dell’efficienza del recupero di energia da rifiuti, come anche il controllo delle emissioni e la determinazione della frazione biogenica presente nei rifiuti destinati a recupero energetico. IlGruppo IREN illustrerà due esempi di termoutilizzatori di ultima generazione, mentre AITEC approfondirà l’utilizzo di combustibile solido secondario (CSS) in cementificio.

Sessione 4. Gli aspetti economici, introdotti dal relatore di apertura prof. Massarutto, riguarderanno i costi legati alla raccolta differenziata, che verranno analizzati tenendo conto del punto di vista dell’impatto sociale e del warm-glow utility, e le tariffe d’accesso agli impianti. È inoltre previsto un approfondimento sulla concorrenza nel mercato dello smaltimento e gli incentivi al riciclo nonché sulle esperienze di riuso dei rifiuti in Italia.

Coordinamento organizzativo:
MatER Study Center c/o Consorzio L.E.A.P.
Via Nino Bixio 27/C – 29121 Piacenza
tel. 0523.356886 – fax. 0523.623097
e-mail: mater@polimi.itwww.mater.polimi.it