Dal produttore al consumatore: come varia lo spreco di cibo nel mondo

Lo spreco alimentare va dal produttore al consumatore e varia da un paese all’altro: in Europa è più colpa dei consumatori, nei Paesi asiatici e africani è la scarsa attenzione e igiene durante la sua produzione che lo rende deperibile.

Spreco alimentare: un argomento su cui diverse nazioni si stanno concentrando perché tocca tutti gli attori della filiera alimentare, dal produttore al consumatore. Infatti lo spreco non permette di usufruire di cibi finiti così come delle risorse naturali e dell’energia impiegati nel produrre questo cibo.

In occasione della Giornata Mondiale sull’Alimentazione, celebrata il 16 ottobre, il tema degli sprechi alimentari è diventato ancora una volta tema di discussione soprattutto con i dati forniti dall’analisi del World Resources Institute; ciò che sembra emergere, tuttavia, è la differenza nella gestione dello spreco di cibo da Paese a Paese, per quanto sia indubbiamente un problema mondiale. (Read More)