Albo Gestori Ambientali: nuove opportunità per i trasportatori iscritti alle categorie 4 e 5

Il Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali, con la Delibera del Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali n. 2 del 16/09/2015, ha stabilito i criteri per l’applicazione della disposizione prevista nell’articolo 8 comma 2 del decreto 3 giugno 2014, n.120 (Regolamento dell’Albo Gestori), in riferimento all’iscrizione nelle categorie 4 e 5 e alla disciplina in materia di autotrasporto di cose e di circolazione stradale, nonché il principio secondo cui le iscrizioni all’Albo nazionale dei gestori ambientali nelle categorie 4 e 5,consentono l’esercizio delle attività di cui alle categorie 2-bis e 3-bis se lo svolgimento diqueste ultime attività non comporta variazioni della categoria, della classe e della tipologia dei rifiuti per le quali l’impresa è iscritta.

Con la delibera, in particolare, è stato sancito che le imprese autorizzate all’esercizio della professione di autotrasportatore per conto di terzi che intendono iscriversi alla categoria 5 (raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi), compatibilmente con le caratteristiche tecniche e gli eventuali vincoli autorizzativi dei veicoli, potranno, senza effettuare ulteriori iscrizioni, trasportare anche:

  • i rifiuti speciali pericolosi prodotti da terzi e i rifiuti speciali pericolosi dei quali tali imprese risultino essere produttori iniziali o nuovi produttori;
  • i rifiuti speciali non pericolosi prodotti da terzi e i rifiuti speciali non pericolosi dalle stesse prodotte (categorie 4 e 2-bis);
  • i RAEE (categorie 3-bis), per le attività di trasporto svolte in nome dei distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche – AEE – nei limiti di quanto disposto in materia dagli articoli 2 e 6 del DM 65/2010. (Read More)